Registra il tuo sito
 Crea il tuo sito
 Mailing list
 Pubblicità
 Cerca in Italia
 Cerca all'estero
 Riforma dell'autotrasporto
 Novità normative NEW!
 Contratti per il trasporto
 KASSETTS
 Progetto EASyLOG
 Open ENLoCC
 Programma Marco Polo
 Progetto Sestante
 Gilda e Gildanet
 Lavaggio Cisterne
 Software
 Serivizi On Line
 Cerca CAP
 Speciale sciopero NEW!
 Rassegna stampa
 Riviste di trasporto
 Manifestazioni ed eventi
 Consulenza ADR
 Studi e pubblicazioni
 Lezioni di logistica online
 ITL
 Lauree triennali
 Lauree specialistiche
 Post lauream
 Corsi di formazione
 Corsi di formazione ADR
TelerouteGO

Tariffe a forcella

Progetti e istituzioni > Riforma dell'autotrasporto
 
DECRETO 28 aprile 2005, n.161
Gazzetta Ufficiale N. 189 del 16 Agosto 2005

Documenti allegati
Decreto n. 161 del 28 Aprile 2005


Link esterni al sito
Consulta il DM n.161 del 28 Aprile 2005

Regolamento di attuazione del D.Lgs. 22 dicembre 2000, n. 395, modificato dal decreto legislativo n. 478 del 2001, in materia di accesso alla professione di autotrasportatore di viaggiatori e merci

Dal 17 agosto 2005, con l’entrata in vigore del decreto ministeriale 161/2005, è diventata operativa la nuova disciplina sull’accesso alla professione di trasportatore su strada di cose per conto di terzi.

Ai fini dell’applicazione delle nuove norme sull’accesso, è sufficiente lo svolgimento dell’attività di trasferimento di cose verso un compenso, a prescindere dalla forma giuridica dell’organismo che la esercita e, addirittura, dalla presenza di uno scopo di lucro.

Le disposizioni del decreto non sono applicabili alle imprese che esercitano l’attività di trasporto su strada esclusivamente con veicoli aventi massa complessiva a pieno carico fino a 1,5 tonnellate. Tali imprese devono iscriversi all’Albo degli autotrasportatori dimostrando il solo requisito dell’onorabilità.

Tutte le altre imprese, comprese quelle che esercitano con veicoli di massa superiore a 1,5 e fino a 3,5 tonnellate, per iscriversi all’Albo devono dimostrare i tre requisiti previsti dalla disciplina sull’accesso alla professione: l’onorabilità, la capacità finanziaria e l’idoneità professionale.

Al momento di presentare la domanda d’iscrizione all’Albo, l’impresa deve indicare il soggetto preposto, in maniera continuativa ed effettiva, a dirigere l’attività di trasporto. Il ruolo di preposto può essere ricoperto in una sola impresa.

Per consultare e scaricare il Decreto n. 161/05, cliccare il link a lato.
 
visite: 12451   oggi: 1